chemicalbuilding@protonmail.com @matteo_chemical | Telegram
0xLab Agency ICO
COME STRUTTURARE UN CICLO A FASI
6 febbraio 2018
0

Articolo a cura di Matteo Fumarola Mauro

Facendo un uso sapiente di esteri lunghi, esteri corti e orali, si può strutturare un ciclo che comprenda diverse “fasi”.

Questa metodica è pensata per chi già possiede una certa dimestichezza con questo tipo di programmazioni e non è intesa per chi si sta appena approcciando a questo mondo. Ricordo inoltre che calcolare i tempi di wash-out degli esteri deve essere fatto in maniera intelligente data la diverse emivite di questi.

L’idea é creare un ciclo di discreta durata (consiglio un minimo di 14 settimane per questo genere di approccio), mantenendo una base di testosterone ad estere lungo (generalmente enantato o cipionato) e creando 2 (eventualmente anche più di 2) “fasi” diverse utilizzando esteri corti e orali.

La base può tranquillamente essere composta di testosterone (obbligatorio) più un’altra molecola adatta a entrambe le fasi del ciclo. Una “seconda molecola” potrebbe essere scelta ad esempio tra Primobolan e boldenone, entrambi anabolici “asciutti” che possono essere considerati validi sia in cutting che in  lean bulking.

Una volta stabilita la durata del ciclo e la base, si passa a strutturare le fasi. Il concetto sarebbe quello di far si che la seconda fase vada a consolidare e “pulire” i guadagni usati nella prima fase.

ATTENZIONE: per rendere la metodica veramente effettiva é STRETTAMENTE NECESSARIO che le molecole scelte per le creare le diverse fasi siano a ESTERE CORTO. Non avrebbe senso scegliere una molecola a estere lungo visti i tempi di accumulo sensibilmente piú lunghi e le tempistiche ridotte per cui la molecola andrà tenuta in circolo.

ESEMPIO: se scegliamo una semplice base di testosterone enantato per 16 settimane (che in realtà saranno 18 e piú visti i tempi di dimezzamento dell’estere enantato), la prima fase potrebbe essere composta da 8 settimane di NPP, seguite da 4 settimane di sola “base di testosterone”, per poi iniziare la seconda fase con trenbolone acetato e stanozololo orale a dosaggi moderati per le rimanenti 6 settimane.

Si può giocare tantissimo con questa metodica, adattando dieta e allenamento alle varie fasi si può arrivare a fine ciclo con un fisico completamente stravolto. Le combinazioni di molecole possibili sono tantissime e si possono creare le combo più adatte al fisico del singolo.

Ovviamente, con la rotazione delle varie molecole, le precauzioni necessarie al contenimento dei vari side effects devono essere coerenti al protocollo.

Lascia un commento